Alimentazioni, gennaio alternativo

Gennaio è partito male e lo sappiamo, ma pur in presenza di un calo di immatricolazioni che ha fermato il conteggio a quota 134.001 (14 per cento in meno rispetto allo stesso mese del 2020), è significativo l'exploit delle vetture elettrificate, ibride e plug-in. Complice un'offerta mai così ampia, si osserva che sulle 12.162 Fiat Panda fresche di acquisto, ben 5.952 sono nella versione ibrida (HEV). Sul secondo gradino del podio nella classifica delle best seller ibride, alle spalle di Panda, Toyota Yaris con 3.447 unità (sul totale di 4.337 Yaris vendute). Lancia Ypsilon è terza classificata con più di 3.200 vetture consegnate ai clienti (sulle oltre quattromila acquistate).

Diesel e benzina, rispettivamente con il 26,9 e il 36 per cento, continuano a essere le alimentazioni più gettonate, ma il restante 37 per cento è terreno conquistato dalle alternative.

Uno sguardo al mercato auto nel suo complesso ci dice che le ibride superano un quarto del totale, con le HEV che coprono la quota maggiore. A gennaio sono state quasi 2.500 le vetture elettriche immatricolate, con la nuova Fiat 500 e la Smart Fortwo che si confermano in prima posizione con 419 unità. Seguono Renault Zoe, Opel Corsa e Peugeot 208. Altre due francesi, Renault Twingo e 2008, nelle successive due posizioni. Chiudono la classifica Vw Up!, Hyundai Kona e Citroën C4.

  • Rapporto Aniasa, (quasi) niente di buono
    18 giugno 2021 - Frena la mobilità a noleggio e in sharing: crollano il breve termine e l'auto condivisa, tiene il lungo termine. È l'estrema sintesi del 20° Rapporto Aniasa, stato dell'arte dei servizi della mobilità. Il rent-a-car è stato fortemente penalizzato dalla scomparsa dei viaggi e in particolare del turismo internazionale; quello nazionale, riattivatosi...

  • Commerciali: no incentivi, no party
    16 giugno 2021 - Esaurito il contributo degli incentivi governativi, il mercato dei veicoli commerciali in maggio segna una stagnazione con 17.750 unità immatricolate rispetto alle 17.826 dello stesso mese 2019 (-0,4 per cento, il confronto con il 2020 rimane ancora non attendibile). I primi 5 mesi, secondo le stime del Centro Studi e Statistiche Unrae...

  • Rc Auto, premi al ribasso
    14 giugno 2021 - Il calo progressivo dei premi Rc Auto - nel primo trimestre 2021 assestato su un valore medio di 367 euro (-6,3 per cento su base annua) - sta riducendo la forbice tra Nord e Sud Italia. Secondo l'ultimo bollettino Ivass, anche se i "prezzi risultano fortemente differenziati tra le province", come rileva il presidente Signorini, "si fa meno profondo...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK