Ibrido in azienda: avanti c'è posto

L'ibrido entra in azienda e ci entra con la forza dei numeri: la crescente offerta delle Case automobilistiche e la propensione dei noleggiatori a proporlo nel mix di alimentazioni in flotta fanno sì che su un parco totale gestito di 118.439 veicoli, di cui 106.654 a noleggio, ce ne siano 6.158 ibridi divisi tra Mhev (Mild Hybrid Electric Vehicle), Hev (Hybrid Electric Vehicle) e Phev (Plug-in Hybrid Electric Vechicle).

Risulta da un'indagine dell'Osservatorio sulla mobilità aziendale Top Thousand che ha coinvolto 102 fleet manager di diversi settori merceologici (farmaceutica, tour operator, banche, logistica, compagnie aeree, assicurazioni, consulenza, etc...). L'ibrido nelle sue tre declinazioni è ormai una realtà per le imprese italiane, con una crescente propensione verso la tecnologia Plug-in che è arrivata a rappresentare il 36 per cento sul totale parco ibrido.

Sono di stimolo l'aumento dell'offerta dei modelli, il livello di emissioni sotto i 60 gr/km che dal luglio scorso consente di ottenere vantaggi in virtù della nuova disciplina sul fringe benefit, le previste agevolazioni per la circolazione come l'ingresso nelle ZTL. Il tutto senza l'ansia da ricarica che ancora oggi riduce l'appeal del totalmente elettrico.

Buone le prospettive di crescita nei prossimi 12 mesi: 75 fleet manager su 102 dichiarano di voler aumentare in modo significativo il numero di questi veicoli in flotta, una previsione di aumento che tocca le 15.500 unità (+250 per cento rispetto a oggi). L'interesse, ancora una volta, si rivolge in modo particolare verso l'ibrido Plug-in (54 per cento), seguito dal Mild e dal Full Hybrid.

  • Rapporto Aniasa, (quasi) niente di buono
    18 giugno 2021 - Frena la mobilità a noleggio e in sharing: crollano il breve termine e l'auto condivisa, tiene il lungo termine. È l'estrema sintesi del 20° Rapporto Aniasa, stato dell'arte dei servizi della mobilità. Il rent-a-car è stato fortemente penalizzato dalla scomparsa dei viaggi e in particolare del turismo internazionale; quello nazionale, riattivatosi...

  • Commerciali: no incentivi, no party
    16 giugno 2021 - Esaurito il contributo degli incentivi governativi, il mercato dei veicoli commerciali in maggio segna una stagnazione con 17.750 unità immatricolate rispetto alle 17.826 dello stesso mese 2019 (-0,4 per cento, il confronto con il 2020 rimane ancora non attendibile). I primi 5 mesi, secondo le stime del Centro Studi e Statistiche Unrae...

  • Rc Auto, premi al ribasso
    14 giugno 2021 - Il calo progressivo dei premi Rc Auto - nel primo trimestre 2021 assestato su un valore medio di 367 euro (-6,3 per cento su base annua) - sta riducendo la forbice tra Nord e Sud Italia. Secondo l'ultimo bollettino Ivass, anche se i "prezzi risultano fortemente differenziati tra le province", come rileva il presidente Signorini, "si fa meno profondo...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK