Flotte aziendali green 'per forza'

Come cambieranno le flotte aziendali nel 2021, con l'entrata in vigore della normativa che penalizza fiscalmente le vetture più inquinanti? I fleet manager sono pronti a passare a modelli più piccoli e motorizzazioni green? Si sviluppa su queste due domande la ricerca 'Flotte aziendali: fringe benefit, prendere o lasciare?', promossa dall'Osservatorio sulla mobilità aziendale Top Thousand, che ha coinvolto 47 fleet manager di aziende di diverse dimensioni con un parco totale gestito di oltre 70.000 veicoli.

Oggi, le vetture con emissioni superiori a 160 gr/km sono in progressiva diminuzione e non superano il 4 per cento, quelle con emissioni superiori a 190 gr/km sono di poco superiori all'1 per cento, mentre le auto con emissioni inferiori a 60 gr/km (elettriche e ibride plug-in), sono oltre il doppio di quelle più inquinanti. I restanti veicoli, ovvero la stragrande maggioranza, appartengono alla fascia di emissioni compresa tra 61 e 160 gr/km, ovvero quelle categorie che continuano ad essere soggette alla vecchia normativa sul fringe benefit. 

Ma come cambieranno le decisioni dei fleet manager con la nuova normativa del fringe benefit, che comporterà maggiore tassazione per veicoli con emissioni superiori ai 160 gr/km? Il 50 per cento del campione della ricerca vorrebbe attribuire il costo maggiorato al dipendente, mentre il 47 per cento è pronto a rinunciare al veicolo, modificando la propria car list e sostituendolo con modelli Mild Hybrid. Solo 3 aziende su 100 parlano di aumentare lo stipendio del dipendente, facendosi carico del maggiore onere.

  • Rapporto Aniasa, (quasi) niente di buono
    18 giugno 2021 - Frena la mobilità a noleggio e in sharing: crollano il breve termine e l'auto condivisa, tiene il lungo termine. È l'estrema sintesi del 20° Rapporto Aniasa, stato dell'arte dei servizi della mobilità. Il rent-a-car è stato fortemente penalizzato dalla scomparsa dei viaggi e in particolare del turismo internazionale; quello nazionale, riattivatosi...

  • Commerciali: no incentivi, no party
    16 giugno 2021 - Esaurito il contributo degli incentivi governativi, il mercato dei veicoli commerciali in maggio segna una stagnazione con 17.750 unità immatricolate rispetto alle 17.826 dello stesso mese 2019 (-0,4 per cento, il confronto con il 2020 rimane ancora non attendibile). I primi 5 mesi, secondo le stime del Centro Studi e Statistiche Unrae...

  • Rc Auto, premi al ribasso
    14 giugno 2021 - Il calo progressivo dei premi Rc Auto - nel primo trimestre 2021 assestato su un valore medio di 367 euro (-6,3 per cento su base annua) - sta riducendo la forbice tra Nord e Sud Italia. Secondo l'ultimo bollettino Ivass, anche se i "prezzi risultano fortemente differenziati tra le province", come rileva il presidente Signorini, "si fa meno profondo...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK