Officine, a gennaio lavoro in calo

Inizio d'anno in salita per le aziende italiane di autoriparazione. Il perdurare dell'emergenza Covid si riflette anche sul lavoro di officina, che a gennaio appare in calo in modo più o meno marcato. Secondo il Barometro sul sentiment dell'assistenza auto elaborato dall'Osservatorio Autopromotec, per il 61 per cento dei riparatori l'attività si è mantenuta su livelli normali, ma la percentuale di coloro che segnalano un basso livello di attività è quattro volte quella di coloro che segnalano un alto livello di attività: 31 a 8.

È probabile che i meccatronici del Bel Paese si siano ritrovati con un minor numero di interventi di manutenzione o riparazione per via delle stringenti restrizioni alla circolazione, restrizioni che hanno interessato in particolare i primi giorni del mese (con il lockdown diffuso su tutto il territorio nazionale) e poi le successive settimane (con l'Italia in prevalenza in zona 'arancione' e con alcune regioni 'rosse').

Quanto ai prezzi, per l'81 per cento degli autoriparatori intervistati in gennaio si sono mantenuti su livelli prevalentemente normali. Per il restante 19 per cento, le indicazioni di prezzi bassi prevalgono su quelle di prezzi alti (16 a 3).

Un cauto ottimismo aleggia infine tra gli autoriparatori invitati a guardare a tre, quattro mesi: la maggioranza degli interpellati (68 per cento) ritiene che la domanda si manterrà stabile, mentre vi è un sostanziale pareggio tra coloro che si aspettano un aumento dell'attività e coloro che invece ipotizzano una diminuzione (16 e 16). Sul fronte dei prezzi, soltanto un esiguo 3 per cento prevede un aumento, mentre per l'84 per cento degli autoriparatori i prezzi si manterranno stabili e per il 13 potrebbero diminuire.

  • Rapporto Aniasa, (quasi) niente di buono
    18 giugno 2021 - Frena la mobilità a noleggio e in sharing: crollano il breve termine e l'auto condivisa, tiene il lungo termine. È l'estrema sintesi del 20° Rapporto Aniasa, stato dell'arte dei servizi della mobilità. Il rent-a-car è stato fortemente penalizzato dalla scomparsa dei viaggi e in particolare del turismo internazionale; quello nazionale, riattivatosi...

  • Commerciali: no incentivi, no party
    16 giugno 2021 - Esaurito il contributo degli incentivi governativi, il mercato dei veicoli commerciali in maggio segna una stagnazione con 17.750 unità immatricolate rispetto alle 17.826 dello stesso mese 2019 (-0,4 per cento, il confronto con il 2020 rimane ancora non attendibile). I primi 5 mesi, secondo le stime del Centro Studi e Statistiche Unrae...

  • Rc Auto, premi al ribasso
    14 giugno 2021 - Il calo progressivo dei premi Rc Auto - nel primo trimestre 2021 assestato su un valore medio di 367 euro (-6,3 per cento su base annua) - sta riducendo la forbice tra Nord e Sud Italia. Secondo l'ultimo bollettino Ivass, anche se i "prezzi risultano fortemente differenziati tra le province", come rileva il presidente Signorini, "si fa meno profondo...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK