Violazioni più gravi, multe meno salate

È un calo dello 0,2 per cento che deriva dall'indice Foi (famiglie, operai e imprese) quello che andrà a ritoccare l'importo di alcune violazioni al Codice della Strada. Ma quello che più stupisce di un provvedimento quasi ininfluente sul portafogli, è che "è la conseguenza", sottolinea il presidente dell'Associazione sostenitori della Polstrada (Asaps), Giordano Biserni, "della pubblicazione del decreto del ministro della Giustizia in Gazzetta Ufficiale a 6 minuti dalla sua entrata in vigore, allo scoccare della mezzanotte".

Da oggi diminuiscono le sanzioni con importo superiore a 250 euro. Non si modificheranno gli importi per i divieti di sosta, l'utilizzo del cellulare alla guida e il mancato uso della cintura di sicurezza; caleranno invece quelli per la mancata copertura assicurativa (da 868 euro a 866 euro), per il superamento della velocità nella fascia oltre i 40 km/h ed entro i 60 (da 544 euro a 543 euro) e oltre i 60 km/h (da 847 a 845 euro), in pratica le violazioni più gravi. Nessuna modifica alle violazioni in materia di micromobilità elettrica e monopattini.

"Solitamente", rileva Biserni, "il decreto arriva negli ultimi giorni dell'anno ma mai era avvenuta una cosa simile, motivata pare da dubbi di qualche ministero sull'obbligo di diminuire le sanzioni, con minori entrate per lo Stato e gli Enti locali". Intanto da mezzanotte, per effetto della legge di Bilancio 2021, è aumentato di 9,95 euro, pari al 22 per cento, l'importo per le revisioni dei veicoli, "e l'introduzione del nuovo 'buono veicoli sicuri' andrà solo a 402.000 proprietari e sarà bruciato già in questo mese di gennaio, a fronte di circa 17 milioni di revisioni effettuate nel 2019".

  • Rapporto Aniasa, (quasi) niente di buono
    18 giugno 2021 - Frena la mobilità a noleggio e in sharing: crollano il breve termine e l'auto condivisa, tiene il lungo termine. È l'estrema sintesi del 20° Rapporto Aniasa, stato dell'arte dei servizi della mobilità. Il rent-a-car è stato fortemente penalizzato dalla scomparsa dei viaggi e in particolare del turismo internazionale; quello nazionale, riattivatosi...

  • Commerciali: no incentivi, no party
    16 giugno 2021 - Esaurito il contributo degli incentivi governativi, il mercato dei veicoli commerciali in maggio segna una stagnazione con 17.750 unità immatricolate rispetto alle 17.826 dello stesso mese 2019 (-0,4 per cento, il confronto con il 2020 rimane ancora non attendibile). I primi 5 mesi, secondo le stime del Centro Studi e Statistiche Unrae...

  • Rc Auto, premi al ribasso
    14 giugno 2021 - Il calo progressivo dei premi Rc Auto - nel primo trimestre 2021 assestato su un valore medio di 367 euro (-6,3 per cento su base annua) - sta riducendo la forbice tra Nord e Sud Italia. Secondo l'ultimo bollettino Ivass, anche se i "prezzi risultano fortemente differenziati tra le province", come rileva il presidente Signorini, "si fa meno profondo...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK