La Liguria sul podio delle Regioni in cui
si è fatto più ricorso alla RC familiare

C'è la Liguria al terzo posto tra le Regioni in cui, in percentuale sul totale dei richiedenti, si è cercato di fare maggiormente ricorso all'RC familiare. Sul gradino più alto del podio si segnalano infatti prima il Molise e poi la Calabria.

A un anno dall'entrata in vigore dell'RC familiare, che consente di assicurare i veicoli presenti nel nucleo familiare utilizzando la classe di merito più favorevole fra quelle dei componenti della famiglia, Facile.it fa un punto della situazione e, analizzando oltre 1.200.000 preventivi, ha scoperto che in media, il risparmio massimo ottenuto negli ultimi dodici mesi da chi ha usufruito della norma è stato del 55 per cento per le auto, mentre per le moto è arrivato al 50 per cento.

Analizzando i dati assoluti, ciò significa che chi ha usufruito dell'RC familiare per passare da una quattordicesima ad una prima classe di merito su un'auto ha risparmiato, in media, 428 euro, mentre per una moto il vantaggio economico è stato, sempre in media, pari a 356 euro. Nello specifico, guardando all'RC auto, la tariffa media offerta ad un automobilista in quattordicesima classe era pari a 784 euro; chi ha potuto usufruire dei benefici della norma ha visto calare il prezzo a 356 euro, con un risparmio appunto pari a 428 euro.

Per l'RC moto, invece, il prezzo medio offerto per assicurare una due ruote in classe 14 era pari a 713 euro, valore che scende a 357 euro per coloro che grazie all'RC familiare sono passati in prima classe, con un risparmio di 356 euro.

Tra i clienti che hanno usufruito di questa norma assicurativa, al primo posto i motociclisti; a richiedere di usarla sono stati il 23,2 per cento di coloro che hanno ottenuto un preventivo per assicurare un motoveicolo, mentre tra gli automobilisti la percentuale scende all'1,67 per cento. Il dato sulle auto non deve sorprendere; va letto considerando che molti assicurati avevano beneficiato negli scorsi anni della legge Bersani.



  • Auto, il digitale crea lavoro
    8 maggio 2021 - Dai progili digitali a quelli più tecnici, l'automotive ha fame di nuove professionalità. Lo sostiene MotorK, provider che vanta diverse partnership con Case auto e concessionari, che stima in circa 10mila i nuovi posti di lavoro che si potrebbero creare solo nella distribuzione auto da qui ai prossimi tre-cinque anni grazie al digitale. Ma quali...

  • Tasse sui veicoli: il tesoretto europeo
    5 maggio 2021 - Ammonta a 398 miliardi di euro il gettito fiscale che arriva nelle casse dei principali Paesi della Ue dalle imposizioni nei confronti delle auto e dei veicoli a motore. Ad essere più "tartassati" sono gli utenti del Belgio che pagano 3.187 euro all'anno per ogni auto, mentre la quota più bassa sui singoli automobilisti tocca agli spagnoli...

  • Un aprile da dimenticare
    3 maggio 2021 - In aprile sono state immatricolate 145.033 autovetture. Un dato da leggere nel confronto non con lo stesso mese dell'anno scorso, quando il lockdown ha portato a targare soltanto 4.295 vetture nuove, ma con aprile 2019, per un calo del 17,1 per cento; percentuale molto simile nel rapporto tra il primo quadrimestre 2021 con quello di due...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK