Pastiglie dei freni: nasce in Italia centro
di ricerca all’avanguardia nel mondo

Le pastiglie dei freni del futuro nasceranno a Barge, ai piedi del Monviso, nel Cuneese. La multinazionale americana Itt, specializzata in materiali d'attrito, ha infatti inaugurato, in frazione San Martino, il nuovo Innovation Center, un innovativo centro di ricerca avanzata, specializzato in 'Motion Technologies'.

Un investimento da 6,5 milioni per un centro che va ad affiancare lo storico stabilimento bargese dell'Itt, che dà lavoro a 1200 addetti, e che promette di trasformare il sito cuneese in un polo d'avanguardia mondiale nel settore. Il centro ricerca, 4.500 metri quadrati di superficie, è suddiviso in due settori: un laboratorio officina denominato 'vehicle testing' e una parte destinata a uffici per la ricerca.

L'Innovation center si occuperà principalmente di materiali d'attrito (pastiglie dei freni) per le automobili, ma le ricerche si amplieranno ad altri settori, come il materiale frenante per il trasporto su rotaia.

"Un grande progetto che sarà un fiore all'occhiello per il Piemonte", ha detto il presidente della Regione Sergio Chiamparino, presente all'inaugurazione alla quale hanno partecipato anche il vescovo di Saluzzo, mons. Cristiano Bodo e il sindaco di Barge Piera Comba, Luca Savi, Ceo Itt italia, gli ingegneri Carlo Ghirardo, nuovo presidente Itt Motion Technologies, ed Enzo Cappellini, direttore operativo del progetto dell'Innovation Center.

  • Da Ania-Polstrada i kit 'Street control'
    14 dicembre 2018 - Il 6,3 per cento del totale veicoli, con punte del 10 nel sud Italia, circola senza essere assicurato. È il dato allarmante - che riguarda 2,8 milioni di vetture - emerso al convegno nazionale 'La sicurezza stradale: tra esigenze di sicurezza, tecniche investigative e tutela amministrativa', organizzato a Cagliari dalla Polstrada. Da qui il protocollo...

  • Auto elettrica: allarme lavoro
    12 dicembre 2018 - Finora si è sempre parlato dei positivi effetti ambientali legati a un passaggio sempre più massiccio alla mobilità elettrica. Qualcuno però ha cominciato ora a considerare anche quali potranno essere le conseguenze per il mondo dell’industria automotive, e in particolare per quel che concerne l’occupazione. Ebbene...

  • Gomme online: ma l'Iva chi la paga?
    10 dicembre 2018 - Se si acquistano online pneumatici eccessivamente a buon mercato, è molto probabile che il venditore abbia evaso l'Iva. Lo rileva un articolo pubblicato sul Sole 24 Ore, a firma di Anna Abagnale e Benedetto Santacroce, che punta il dito su "certe pubblicità che accennano a vendite in regime di esenzione". Una "concorrenza sleale...

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni OK